Maremma Toscana Doc: confermata la presenza a PrimAnteprima 2021

Dopo il rinvio delle Anteprime di Toscana il Consorzio punta sulla manifestazione del prossimo 14 maggio

Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana conferma, dopo il rinvio a maggio delle Anteprime di Toscana, la sua partecipazione per il settimo anno consecutivo a PrimAnteprima che si terrà nella giornata del 14 maggio. Il Presidente del Consorzio, Francesco Mazzei, ribadisce l’importanza strategica di questa vetrina internazionale guardando con ottimismo alle nuove date.

“Dobbiamo vivere il cambiamento come un’occasione per crescere e, perché no, migliorare – spiega Mazzei – è importante dare alle Aziende un segnale concreto di fiducia fissando dei nuovi obiettivi e rassicurandole in merito alla realizzazione di quello che da sempre rappresenta un momento cruciale per tutto il vino toscano; la vendemmia di quest’anno, in Maremma Toscana, registra un calo nella quantità ma promette davvero molto bene sulla qualità, in primavera avremo dei vini più pronti e i territori della Toscana saranno nel pieno del loro splendore per accogliere i giornalisti e gli addetti ai lavori”.

Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, nato nel 2014, conta oggi quasi 300 aziende associate che vinificano le proprie uve e imbottigliano i propri vini per un totale di circa 6 milioni di bottiglie prodotte all’anno. Lo scorso anno ha presenziato a PrimAnteprima con oltre 40 etichette di altrettante Aziende che hanno riscosso un grande interesse da parte del pubblico tanto per i vini rossi quanto per i Vermentini. La Doc Maremma Toscana è ad oggi la terza più grande Doc in Toscana dietro solo a Chianti e Chianti Classico.

Dello stesso autore

Sostieni WineMag.it

Sostieni winemag, voce libera e indipendente della cronaca enogastronomica italiana

Altri articoli dalla stessa categoria