Enoturismo al centro del 53° Congresso nazionale Ais di Verona

Maietta: “Occorre porre l’accento sulla provenienza geografica del vino, valorizzando il territorio”

VERONA – È stato annunciato il tema principale del 53° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier (Ais): dal 22 al 24 novembre, si farà il punto sull’enoturismo. Ad ospitare l’evento sarà la delegazione regionale del Veneto. A Verona sono in programma incontri e degustazioni.

Durante il convegno di apertura “Trasformare il terroir in destinazione turistica” – in programma al Teatro Filarmonico sabato 23 novembre, alle ore 10.00 – si valuterà l’attuale sistema organizzativo, gli obbiettivi e i nuovi format di promozione dell’enoturismo.

“Crediamo che il Sommelier sia la figura professionale che meglio si adatta alle aziende in termini di enoturismo – spiega Antonello Maietta, Presidente nazionale Ais – infatti, oltre ad essere esperto di degustazione e di abbinamento cibo-vino, è in grado di porre l’accento sulla provenienza geografica del prodotto, valorizzandone il territorio”.

I delegati del Veneto faranno gli onori di casa al 53° Congresso nazionale Ais

“Vogliamo però che questo sia solo un punto di partenza – continua Maietta – vista l’esponenziale crescita del mondo enoturistico, stiamo lavorando perché il Sommelier abbia una formazione a tutto tondo, con nozioni sulla psicologia del cliente, sui beni culturali del territorio e sulle principali lingue straniere”.

L’incontro darà spazio alle tematiche attuali più importanti per quanto riguarda il turismo enogastronomico: dalle opportunità presenti e future nel mondo dell’hospitality, alla comunicazione giornalistica del vino, fino all’importanza delle scienze cognitive e del neuromarketing nella percezione del wine and food.

Ad affiancare Maietta durante il convegno ci saranno Roberto Bellini, Responsabile nazionale dell’Area Formazione dell’Associazione Italiana Sommelier; Stefan Marchioro, Docente di Economia applicata al Turismo all’Università di Padova; Pietro Tonutti, Direttore del Master Universitario “Vini italiani e mercati mondiali” alla Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna di Pisa.

E ancora Alessandro Sensidoni, Docente di Scienza e Tecnologia dei Prodotti Agroalimentari all’Università di Udine; Mauro Santinato, inserito nel mondo dell’hotellerie come Presidente di Teamwork e amministratore di HotelPerformance; Angelo Mellone, giornalista e scrittore, dirigente del pomeriggio di Rai Uno.

A moderare il dibattito sarà invece il giornalista, regista e produttore altoatesino Markus Frings. Durante il fine settimana del Congresso, Verona ospiterà saloni del gusto, laboratori, degustazioni guidate e tour enogastronomici.

Al centro dell’attenzione le eccellenze regionali, nell’ottica di coinvolgere l’intera città. L’ingresso agli eventi è previsto mediante registrazione online, al sito congressonazionale.aisitalia.it, dove è disponibile anche il programma completo del Congresso.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria