Campari tratta l’acquisto di Champagne Lallier con Francis Tribaut

A caccia dell’accordo con French Sarl Ficoma

Tempo di annunci per il Gruppo Campari, che da oggi tratta con Francis Tribaut l’acquisto di Champagne Lallier. La notizia è stata diramata dalla stessa azienda, che nei giorni scorsi ha comunicato il trasferimento della sede sociale in Olanda.

In particolare, il Gruppo Campari ha annunciato oggi di aver avviato trattative esclusive con French Sarl Ficoma, holding di famiglia di Francis Tribaut, per acquisire una partecipazione 80% e, a medio termine, l’intero capitale azionario di Sarl Champagne Lallier e di altre società del gruppo.

La società possiede il marchio Champagne “Lallier”, creato nel 1906 ad Aÿ, uno dei villaggi “Grand Cru” della regione della Champagne, a testimonianza della qualità del prodotto. La società ha venduto circa 1 milione di bottiglie di Champagne nel 2019, tra cui quasi 700 mila bottiglie di Lallier.

L’ambito della transazione proposta comprende il marchio, le corrispondenti scorte liquide, i beni immobili, compresi i vigneti di proprietà e gestiti, oltre ai siti di produzione.

Con questa acquisizione, che segnerebbe l’ingresso della prima azienda italiana nella categoria Champagne, Campari Group mira ad aggiungere il marchio storico e premium di Champagne, Lallier al suo portafoglio premium, in un canale chiave per le attività di costruzione del marchio come l’Horeca.

Inoltre, il Gruppo Campari rafforzerebbe la sua massa critica sull’importante mercato francese, in cui il gruppo ora commercializza il proprio portafoglio attraverso la sussidiaria.

® Riproduzione riservata

sostieni winemag.it

Siamo una testata indipendente gratuita, ma il nostro lavoro ha un costo che la pubblicità fatica a ripagare.
Se credi nell'informazione libera e in un nuovo modo di raccontare il vino italiano, sostienici con un euro al mese.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria