Madamigella MutMut di Birrificio Stüvenagh, l’Oltrepò in birra

L’Oltrepò Pavese non è solo terra di grandi vini, ma anche di buone birre. Ne è un esempio il Birrificio Stüvenagh di cui oggi assaggiamo “Madamigella MutMut”.

LA DEGUSTAZIONE
Color rosso ramato con riflessi tendenti al mogano. Schiuma bianca, fine, mediamente persistente. Al naso svela subito una certa dolcezza con sentori floreali e di frutta disidratata (albicocca e dattero). Leggera nota speziata.

L’ingresso in bocca è morbido. Poco amara avvolge il palato con una bella rotondità pur nella sua grande scorrevolezza e facilità di beva. In bocca ritornano le sensazioni fruttate accompagnate da una bella nota di malto. Anche qui una leggera spezia accompagna la degustazione. Buona la persistenza.

Una birra pulita ed equilibrata, ottima compagna a tavola si accosta bene a formaggi mediamente stagionati o salumi saporiti. Interessante potrebbe essere anche un incontro col dessert a fine pasto.

MADAMIGELLA MUTMUT
Alta fermentazione in stile Strong Ale, 6.5%, per questa ricetta di Birrificio Stüvenagh. In fermentazione viene aggiunto miele millefiori prodotto in azienda, da qui probabilmente deriva parte della sua morbidezza ed il bel sentore floreale.

“Miele millefiori prodotto in azienda” perché questa è la filosofia aziendale. Incastonato nell’Oltrepò in mezzo a prati e vigneti, Stüvenagh è una sorta di azienda agricola biologica che coltiva l’orzo, i cerali e il coriandolo con cui si producono le birre.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria

Leave a Comment