Fangio Torrontès 2014, Conquest Winery

Il Torrontès è un vitigno bianco aromatico, autoctono Argentino, incrocio naturale tra l’uva Paìs e il Moscato D’Alessandria, da cui derivano tre diverse varietà : Torrontès Riojano, Torrontès Sanjuanino e Torrontès Mendocino.

La differenza principale, rispetto ad altri vini aromatici come il Riesling e il Moscato Bianco, sta nello stile asciutto che va a contrapporsi agli aromi dolci e profumati, rendendo il prodotto finale versatile negli abbinamenti.

LA DEGUSTAZIONE
Fangio Torrontès 2014 di Conquest Winery si presenta di un giallo paglierino brillante e consistente al calice, vista la sua alcolicità di 14 gradi.

Al naso mostra un elevata intensità aromatica, che ricorda il lime, i frutti esotici e petali di rosa freschi. Seguono poi note di pietra focaia, miele e pepe bianco.

In bocca mantiene le aspettative già riscontrate a livello olfattivo: un prodotto di qualità, equilibrato ed intenso, con un palato fresco dall’acidità misurata per una sensazione persistente e gradevole.

Grazie al profilo aromatico e alla sua freschezza, Fangio Torrontès si accosta egregiamente ad alimenti speziati, come a gamberi al curry o a prodotti tipici della cucina Asiatica e Indiana.

LA VINIFICAZIONE
Prodotto con uve 100% Torrontès. Conquest Winery è un’azienda vinicola che si ispira al mondo della vela e alle sue sfide. Nata dalla collaborazione di Diego Perales e Mauricio Vegetti, con l’obiettivo di valorizzare la Valle di Uco, a 1000 metri di altitudine nella regione di Mendoza, Argentina.

L’Etichetta del Fangio Torrontès è dedicata al pilota campione del mondo di formula uno Juan Manuel Fangio, icona Argentina che come il vitigno ha portato il nome della nazione nel mondo.

® Riproduzione riservata

sostieni winemag.it

Siamo una testata indipendente gratuita, ma il nostro lavoro ha un costo che la pubblicità fatica a ripagare.
Se credi nell'informazione libera e in un nuovo modo di raccontare il vino italiano, sostienici con un euro al mese.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria

Leave a Comment