GinPilz: il Gin italiano “made in Trentino”

Val di Cembra, valle del Trentino nota come valle di distillatori più o meno regolari. Luoghi in cui “distillare” ha storicamente il significato di sfruttare fino all’ultimo le risorse naturali (l’uva) per trarne quel poco di profitto possibile.

È in questo luogo che la famiglia Pilzer, distillatori dal 1957, ha deciso di cimentarsi con un prodotto diverso dalla grappa: il Gin, creando GinPilz.

LA DEGUSTAZIONE
Pulito. Questo il primo aggettivo che viene in mente quando si porta il naso al bicchiere. Abituati come siamo ai Gin industriali, fatti di un’aromaticità pungente ed un poco sgraziata, rimaniamo sorpresi dalla grande finezza di questo prodotto artigianale.

Intenso, ricco di note di ginepro ma anche di altri profumi. Ecco quindi piacevoli sentori d’agrume come arancia e limone ed un fondo vegetale di erbe aromatiche. In bocca l’alcool è ben integrato, dona calore ma non quella spiacevole nota di bruciore frequente in certi gin.

Morbido, avvolge il palato ed il retro nasale con quei bei profumi che abbiamo identificato al naso.Armonico e secco chiude con una lunga ed aromatica persistenza. Ottimo se bevuto liscio può costituire un ottimo ingrediente per la creazione di cocktail di qualità; per preparazioni “gourmet”.

GIN DI MONTAGNA

Creare un nostro Gin non è stato facile e per darvi una idea allegra della difficoltà abbiamo scelto di raffigurare in etichetta il gioco del Curling, dove per vincere la partita ci vuole preparazione, allenamento, passione, pazienza, attenzione e un pizzico di fortuna.

Così si legge sul sito di Distilleria Pilzer e non è difficile crederlo. La “fortuna” è però da ricercare e trovare anche nel luogo, la Val di Cembra orograficamente parte delle Dolomiti di Fiemme.

Acqua pura e leggera che sgorga dalle rocce porfiriche, la stessa indispensabile per produrre le grappe di Pilzer. Bacche di ginepro ed erbe dai boschi locali.

Grande esperienza nell’arte della distillazione (seppur declinata in modo diverso), nonché grande pazienza nell’aspettare e nel non diluire subito il Gin. Ingredienti naturali, sapienza e caparbietà, questi gli elementi di un Gin italiano. Il Gin di montagna.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria

Leave a Comment