Tornano i “tre giorni del Sangiovese” a Predappio

tre-giorni-sangiovese-repertorioL”evento “clou” del cartellone estivo predappiese si avvicina, con i suoi inebrianti profumi, la musica, l’arte, i laboratori e tanto altro ancora. L’appuntamento con l’undicesima edizione de “I Tre Giorni del Sangiovese” va in scena da venerdì 2 a domenica 4 settembre, anticipata da una serie di eventi “Aspettando i Tre Giorni…”.Tre appuntamenti fanno da anteprima alla kermesse: si comincia domenica 28 agosto a San Savino, dove alle ore 7.00 prende il via la sesta tappa dell’Appennino superbike, gara di mountain bike legata alle Terre del Sangiovese. Martedì 30 ci si sposta invece a Predappio, nel parco comunale di palazzo Varano: qui alle ore 21.30 si tiene la proiezione del film “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese, accompagnata da un pic-nic al cartoccio a base di prodotti del panificio Bassini e degustazione finale di Sangiovese, il tutto al costo di 5,00 euro. La sera successiva, mercoledì 31, il parco Varano si tinge invece di giallo con la “Cena con delitto” presentata dalla Compagnia Ventirose, che intreccia magistralmente interventi teatrali con un accattivante gioco di ruolo tra i partecipanti (costo 25,00 euro). L’anteprima della festa si chiude nella serata di giovedì 1 settembre in piazza Garibaldi a Predappio, con band giovanili in concerto dalle ore 21.00 e stand di prodotti enogastronomici con degustazioni di Sangiovese. Venerdì 2 settembre la manifestazione entra nel vivo dalle ore 20.30, sempre in piazza Garibaldi: per l’ufficiale serata di apertura è prevista la cena a 10 mani dei Cuochi dell’Alleanza, con ospite speciale l’Amburgheria Creativa, che per l’occasione presenta
mini würstel di mora romagnola con panzanella di senape puntinata. Le Osterie dell’Alleanza sono invece il Don Abbondio
(che a Predappio porta le sue melanzane alla parmigiana con parmigiano reggiano di vacca bianca modenese), laTrattoria Petito (che presenta lasagne verdi al ragù delle due romagnole la mora e la bovina), l’Osteria con Locanda La Campanara (con girello di bovina romagnola e funghi dell’Appennino) e la pizzeria da Piseppo (con il cestino del pane). In abbinamento alla cena, che si chiuderà con uno speciale dolce “a otto mani”, il Sangiovese dell’Associazione per la promozione del Sangiovese di Predappio (quota di partecipazione 30,00 euro a persona, vini inclusi; per prenotazioni: 0543 921700 fino alle ore 14.00; 347 3497668; slowfoodforli@gmail.com). La giornata di sabato 3 settembre si apre invece alle ore 16.00 in teatro comunale dove, alla presenza dei rappresentanti dell’associazione austriaca e delle istituzioni italiane, è prevista la consegna ufficiale dell’Austrian Holocaust Memorial Award” (AHMA) al sindaco Giorgio Frassineti. L’importante premio è stato conferito dall’associazione Servizio austriaco all’estero in riconoscimento all’impegno del primo cittadino di Predappio nella ricerca svolta su fascismo e nazionalsocialismo e per la sua volontà dimostrata nel portare avanti una visione obiettiva attraverso un Centro di Documentazione del Novecento, in fase di realizzazione.Dopo l’evento ufficiale, la giornata proseguirà con la cena itinerante con assaggi di Razionalismo, tra degustazioni e soste presso i luoghi simbolo del Museo Urbano di Predappio (partenza ore 19.00; 20.00; 21.00 e 22.00, su prenotazione, costo 20,00 euro). In piazza Garibaldi, dalle ore 20.30 in poi, non marcherà poi la gastronomia d’eccellenza con i cuochi dei ristoranti Slow-Food presentata dall’Osteria Don Abbondio e Locanda La Campanara, oltre agli stand con i prodotti gastronomici del territorio e alle degustazioni di Sangiovese con i sommeliers di AIS Romagna. Ad accompagnare il tutto sarà la musica dal vivo, con la band dei “Grooviglio”.Ogni partecipante potrà acquistare un calice per degustazioni libere, al costo di 7,00 euro. L’estemporanea di pittura “Terre di Sangiovese” aprirà la mattinata di domenica 4 settembre alle ore 9.00 in piazza Garibaldi, dove sarà anche allestito, fino alle ore 14.00, il Mercato Contadino delle terre del Sangiovese, con prodotti e presidi Slow Food a filiera corta.Alle ore 10.30 prenderà invece il via “Olfattivamente”, laboratorio
didattico aperto a tutti gratuitamente sull’analisi sensoriale
di profumi, odori, aromi del cibo,
a cura dei formatori Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti.
E sempre dalle 10.30, fino a sera, sarà possibile gustare in piazza gli originali panini dell’Amburgheria Creativa, con gastronomia d’eccellenza presentata dai cuochi dei ristoranti Slow Food dalle ore 20.30 in poi, degustazioni di Sangiovese con AIS Romagna e stand gastronomici del territorio. Nel pomeriggio è prevista la presentazione di un libro e animazioni per bambini, mentre in serata a salire sul palco sarà il gruppo “Manuela Evelyn Quartet”, per un concerto di musica jazz. Come nelle scorse edizioni, non manca anche un programma di laboratori di approfondimento sul tema del vino e della viticoltura, sabato 3 alle ore 15.00 e 18.00 nell’azienda agricola La Pandolfa e domenica 4 alle ore 15.00 e 18.00 nell’azienda Condè. Due dei quattro laboratori in programma saranno dedicati ai vini francesi, allo Champagne e alle vecchie vigne di Borgogna raccontate da Armando Castagno, giornalista, scrittore, storico dell’arte, relatore e docente Ais, grande esperto e conoscitore della Borgogna e delle sue vigne (per informazioni e prenotazioni: 335 8440104; bertiste@gmail.com). Novità di quest’anno, estesa alle giornate di venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 settembre, è infine “IndoVINi Predappio?”, gara di abilità che prevede l’assaggio di 10 vini di Predappio alla cieca (costo 5,00 euro): chi riuscirà a riconoscerli tutti vincerà 300 bottiglie di vino Doc.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria

Leave a Comment