Assovini Sicilia a Wine Paris Vinexpo 2020: esordio in Francia con nove aziende su 90

Le cantine siciliane pronte a scommettere sulla seconda edizione dell’evento, visto il successo del 2019

Nove aziende sulle 90 associate per la seconda volta di Assovini Sicilia a WineParis Vinexpo, l’evento in programma nella capitale francese dal 10 al 12 febbraio 2020. Novità assoluta tra gli appuntamenti internazionali, l’evento attrae la curiosità dei produttori siciliani, pronti a scommettere sul suo successo, vista l’ottima riuscita della sua prima edizione nel Febbraio 2019.

Manca solo un mese all’apertura della Porte de Versailles, luogo in cui si tiene la fiera, che sarà poi seguita, dopo appena un mese, dall’appuntamento tradizionale in Germania per il Prowein e successivamente, ancora dopo solo un mese, dal Vinitaly nostrano, che chiuderà la stagione delle fiere e farà da preludio, per Assovini Sicilia, all’appuntamento siciliano più atteso dell’anno: Sicilia en primeur – giunto alla sua diciottesima edizione.

La partecipazione di Assovini Sicilia, volta alla promozione dei suoi vini IG e DO, è resa possibile grazie al PSR 2014-20, sottomisura 3.2, dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura.

Lo stand dell’associazione, della dimensione di 48 mq, openspace, sarà situato nel padiglione internazionale 7.1 e più precisamente alla posizione EF083. Assovini Sicilia presenterà i vini delle seguenti aziende associate: Baglio Oro, Baglio di Pianetto, Conte Tasca d’Almerita, CVA Canicattì, Fina, Firriato, Lombardo Vini, Masseria del Feudo, Vivera.

“L’adesione a Wine Paris – commenta Mariangela Cambria, vicepresidente di Assovini Sicilia, è una bella novità per Assovini Sicilia perché da un lato offre ai suoi associati nuove opportunità commerciali a livello internazionale, vista la vocazione della fiera, dall’altro ribadisce l’importanza e il valore del vino siciliano in un mercato, quello francese, da sempre molto concorrenziale”.

“Inoltre – continua Cambria – la partecipazione unitaria di più aziende rappresentative ognuna del proprio territorio costituisce un’occasione importante per i visitatori che, visitando il nostro stand, possono conoscere una parte emblematica della produzione siciliana, e, allo stesso tempo, testimonia lo spirito di squadra presente all’interno della nostra associazione”.

Dello stesso autore

Sostieni WineMag.it

Sostieni winemag, voce libera e indipendente della cronaca enogastronomica italiana

Altri articoli dalla stessa categoria