Nominati sedici nuovi Master of Wine

Sale così a 409 il totale in oltre 30 nazioni

L’Institute of Masters of Wine ha annunciato 16 nuovi Masters of Wine, portando così il numero ad un totale di totale di 409 nel mondo, basati in 30 paesi.

I nuovi MW, da nove diversi paesi, sono Mike Best MW (Regno Unito), Nick Bielak MW (Regno Unito), Beans Boughton MW (Emirati Arabi Uniti), Duane Coates MW (Australia), Jacqueline Cole Blisson MW (Canada), Róisín Curley MW ( Irlanda), Tracey Dobbin MW (Francia), Heidi Hansen MW (Norvegia), Christophe Heynen MW (Belgio), Annette Lacey MW (Australia), Ido Lewinsohn MW (Israele), William Lowe MW (Regno Unito), Geoffrey Moss MW (Canada ), Ray O’Connor MW (Regno Unito), Adam Porter MW (Regno Unito) e Louise Wilson MW (Canada).

I nuovi membri dell’Imw hanno dimostrato la loro comprensione di tutti gli aspetti del vino superando l’esame Master of Wine, riconosciuto in tutto il mondo per il suo rigore e gli standard elevati.

L’esame MW si compone di tre fasi; esami di teoria, esami di degustazione e un elaborato finale (Research Paper – Rp). L’Rp è uno studio approfondito su un argomento legato al vino in una qualsiasi area delle scienze, delle arti, delle scienze umane o delle scienze sociali.

Oltre a superare l’esame, e prima che i nuovi membri abbiano il diritto di utilizzare il titolo Master of Wine o le iniziali MW, sono tenuti a firmare il codice di condotta dell’Imw. Firmando il codice di condotta accettano di agire con onestà, integrità e di utilizzare ogni opportunità per condividere la loro comprensione del vino con gli altri.

® Riproduzione riservata

sostieni winemag.it

Siamo una testata indipendente gratuita, ma il nostro lavoro ha un costo che la pubblicità fatica a ripagare.
Se credi nell'informazione libera e in un nuovo modo di raccontare il vino italiano, sostienici con un euro al mese.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria