Bar World 100 2020: ben sei italiani fra le personalità più influenti del settore

La classifica guidata da Monica Berg del Tayer+Elementary di Londra

Nell’elenco delle 100 personalità più influenti del bartending nel 2020 non sfigura l’Italia. Sono ben sei i nostri connazionali rappresentati nella “Bar World 100 2020 – The Industry Most Influential’s Figures” stilata da Drinks International.

Simone Caporale, consulente freelance, al 16° posto (primo fra gli italiani), Agostino Perrone del Connaught di Londra (28°), Mario Farulla del Chapter di Roma (55°), Diego Ferrari, Brand Ambassador Matusalem (83°), Giacomo Giannotti del Paradiso di Barcellona al (91°) e Dario Comini del Nottingham Forest di Milano (94°) posto tengono alto il tricolore nella classifica guidata al primo posto da Monica Berg del Tayer+Elementary di Londra.

In tempi difficili emergono nuovi leader, ispirando chi li circonda. Bar World 100 è un’istantanea del settore nel 2020: le figure chiave, i loro contributi e i risultati nell’ultimo anno”, dichiara Hamish Smith, ideatore della guida, quasi a voler prendere le distanze dal concetto di ‘influencer’ per come ce lo propone il web, riconoscendo invece il talento dei “pionieri di nuove idee e dei modi di lavorare”.

Una classifica che premia “coloro che in qualche modo sono riusciti a risplendere attraverso i problemi che ci stanno affrontando (a causa della pandemia) o la tristezza della nuova realtà dell’industria bar durante movimenti sociali pervasivi e potenti”.

Dello stesso autore

Sostieni WineMag.it

Sostieni winemag, voce libera e indipendente della cronaca enogastronomica italiana

Altri articoli dalla stessa categoria