Vini Tranquilli, l’incidente probatorio scagiona la famiglia: «Non ci fu sofisticazione»

La decisine del Tribunale di Tivoli

Vini Tranquilli, l'incidente probatorio scagiona la famiglia: «Non ci fu sofisticazione»

Il Gip del Tribunale di Tivoli Chiara Miraglia ha disposto il dissequestro dei vini finiti sotto inchiesta nel Lazio, per un presunto caso di sofisticazione da parte della Vini Tranquilli Srl.

Sulla base degli esami di laboratorio richiesti dagli avvocati della difesa, il vino è risultato «privo di attività di manipolazione o sofisticazione». L’operazione risaliva al mese di febbraio 2020.

® Riproduzione riservata

sostieni winemag.it

Siamo una testata indipendente gratuita, ma il nostro lavoro ha un costo che la pubblicità fatica a ripagare.
Se credi nell'informazione libera e in un nuovo modo di raccontare il vino italiano, sostienici con un euro al mese.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria