Anteprima Sagrantino: modulo “anti propagazione Coronavirus” per i giornalisti

La missiva del Consorzio, su disposizione del Ministero

MONTEFALCO – “Al fine di permettervi di godere al meglio, nella piena sicurezza, l’evento Anteprima Sagrantino, organizzato dal Consorzio Tutela Vini Montefalco, inviamo in allegato un modulo da firmare (disponibile anche cartaceo presso il Consorzio Tutela Vini Montefalco) come da richiesta del Comune di Montefalco (PG) in via precauzionale, sulla base delle ultime disposizioni varate dal Consiglio dei Ministri (ordinanza https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/02/22/20A01220/sg ). Grazie per la collaborazione”. È quanto si legge in una mail invitata a tutti i giornalisti che da oggi, domenica 23 febbraio 2020, a martedì 25 febbraio 2020, parteciperanno al programma di Anteprima Sagrantino 2020. Il Consorzio di Tutela umbro recepisce così le disposizione del Ministero, per evitare la propagazione del Coronavirus (Covid-19). Riportiamo di seguito la missiva.

“Il sottoscritto……….

  • Dichiara di non aver avuto contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva diffusiva COVID-19 (comunemente conosciuta come Coronavirus)
  • di aver avuto contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva diffusiva COVID-19 (comunemente conosciuta come Corona Virus) indicare eventualmente da quanti giorni___________
  • di non aver, negli ultimi quattordici giorni, fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato nelle aree della Cina interessate dall’epidemia (malattia infettiva diffusiva COVID-19), come identificate dall’Organizzazione mondiale della sanita’, e in tutte le altre aree interessate dall’epidemia (malattia infettiva diffusiva COVID-19) come indicate dall’Organizzazione mondiale della sanità e dai comuni italiani del pari interessati dall’epidemia (malattia infettiva diffusiva COVID-19)
  • di aver, negli ultimi quattordici giorni, fatto ingresso in Italia con provenienza da o dopo aver soggiornato nelle aree della Cina interessate dall’epidemia (malattia infettiva diffusiva COVID-19), come identificate dall’Organizzazione mondiale della sanita’, e in tutte le altre aree interessate dall’epidemia (malattia infettiva diffusiva COVID-19) come indicate dall’Organizzazione mondiale della sanità e provenire o essere residente in comuni italiani del pari interessati dall’epidemia (malattia infettiva diffusiva Covid-19)
In caso di risposta positiva (di aver) indicare di seguito nel dettaglio la data di ingresso nel
territorio del Comune e le strutture a cui si è avuto accesso: ___________
Dichiaro di essere informato che, i dati personali raccolti vengono trattati dall’Autorità competente per motivi di interesse pubblico, ai sensi del regolamento (UE) 2016/679, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di protezione dei dati personali, ivi incluse quelle relative al segreto professionale, e in relazione al contesto emergenziale in atto. (luogo e data) ________ – Il/la dichiarante_______”.

Dello stesso autore

Sostieni WineMag.it

Sostieni winemag, voce libera e indipendente della cronaca enogastronomica italiana

Altri articoli dalla stessa categoria