Il Congresso Nazionale Fisar torna in presenza a Paestum

Dopo lo stop imposto dalla pandemia

Il Congresso Nazionale Fisar torna in presenza a Paestum

Torna in presenza, dopo lo stop imposto dalla pandemia nel 2020, il il Congresso nazionale FisarFederazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori. Da sabato 23 a domenica 24, delegazioni e associati di tutta Italia si troveranno a Paestum (SA) per il momento aggregativo più importante dell’anno.

L’organizzazione dell’evento è a cura del coordinamento Sud e Isole, guidato da Augusto Notaroberto. Tanti gli eventi in calendario, tra cui il Concorso Miglior Sommelier dell’Anno, che andrà ad attribuire il titolo di Miglior Sommelier Fisar. Il nome della vincitrice o del vincitore di questa edizione, che prenderà il posto della Miglior Sommelier in carica, Carlotta Salvini, verrà proclamato nel corso della Cena di Gala del sabato sera.

A fare da cornice alla kermesse sarà lo splendido Savoy Beach Hotel di Paestum. Domenica 24 si terrà la riunione tra i Delegati Fisar. Poi un incontro con tutti gli Associati. Il Congresso Nazionale Fisar sarà inoltre un’occasione per conoscere una terra di eccellenze enogastronomiche e culturali.

I soci Fisar, nel corso della giornata di sabato, avranno la possibilità di visitare l’area archeologica di Paestum, simbolo storico indiscusso del Cilento. Prevista anche la visita di un’azienda del territorio per la degustazione dei vini e dei prodotti locali, tra cui la Mozzarella di Bufala.

«Dopo i diversi momenti difficili passati e gli ostacoli imposti dall’emergenza sanitaria – commenta il direttivo della Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori – è condivisa da tutto il mondo Fisar la felicità di poter condividere nuovamente queste occasioni di convivialità, che tanto era mancata».

® Riproduzione riservata

sostieni winemag.it

Siamo una testata indipendente gratuita, ma il nostro lavoro ha un costo che la pubblicità fatica a ripagare.
Se credi nell'informazione libera e in un nuovo modo di raccontare il vino italiano, sostienici con un euro al mese.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria