L’Institute of Masters of Wine annuncia due nuovi membri

Con Justin Martindale (Scozia) e Jonny Orton (Inghilterra) sale a 420 il numero di MW al mondo

L'Institute of Master of Wine annuncia due nuovi membri

L’Institute of Masters of Wine annuncia oggi due nuovi membri, entrambi residenti nel Regno Unito: Justin Martindale MW (Scozia) e Jonny Orton MW (Inghilterra). Sale così a 420 il numero di Master of Wine a livello globale. 269 uomini e 151 donne che vivono o lavorano in 30 paesi. Dal 1953 ad oggi, 498 persone sono diventate MW.

Martindale e Orton sono i primi nominati del 2022, avendo superato l’esame di Master of Wine. L’esame MW è costituito dagli esami teorici e pratici sostenuti al termine della fase due e dal documento di ricerca presentato alla fine della fase tre. Il documento di ricerca è uno studio approfondito su un argomento legato al vino di qualsiasi area delle scienze, arti, scienze umane o sociali.

Oltre a superare l’esame, e prima che i nuovi iscritti abbiano il diritto di utilizzare il titolo Master of Wine o la sigla MW, devono firmare il codice di condotta dell’Institute of Master of Wine.

JUSTIN MARTINDALE MW (SCOZIA – UK)

Justin Martindale è un educatore, consulente e giudice del vino con sede a Edimburgo. Dopo aver studiato musica all’Università di Leeds, seguito da un breve periodo come musicista classico, Justin è entrato nel settore del vino con Majestic nel 2008.

Ha lavorato in alcuni dei negozi più frequentati di Londra mentre studiava per il Wset Level 3, per il quale è stato premiato una distinzione e la borsa di studio Cálem Port Award. Dal 2010 vive in Scozia, vincendo il Derouet Jameson Award, che ha portato al programma di studio Master of Wine.

Nel 2013 Justin ha fondato la Lothian Wine School a Edimburgo. Ora insegna corsi Wset, masterclass ed eventi privati ​​su misura presso la scuola. Gestisce inoltre un’attività di consulenza ed è giurato in vari concorsi enologici internazionali.

Documento di ricerca

The evolving language of minerality in wine tasting: A case study of Decanter tasting notes 1976-2019.

Il linguaggio in evoluzione della mineralità nella degustazione del vino: un caso di studio delle note di degustazione Decanter 1976-2019.

JONNY ORTON MW (INGHILTERRA – UK)

Dopo aver studiato Chimica all’università e intrapreso una carriera nei servizi finanziari, Jonny Orton ha scoperto la sua passione per il vino sugli scaffali di un supermercato francese nel 2014. Gli studi ufficiali sul vino sono iniziati poco dopo.

Jonny attualmente bilancia gli interessi in finanza e vino, collegando i due con il suo documento di ricerca Master of Wine sulle sfumature degli investimenti nel vino. Inoltre, fornisce consulenza e degustazioni di vini pregiati e ama abbinare il vino e le destinazioni del surf, ove possibile.

Documento di ricerca

How do the mechanics of investing in fine wine impact its viability as an alternative asset class?

In che modo i meccanismi di investimento nel vino pregiato influiscono sulla sua fattibilità come asset alternativo?

® Riproduzione riservata

sostieni winemag.it

Siamo una testata indipendente gratuita, ma il nostro lavoro ha un costo che la pubblicità fatica a ripagare.
Se credi nell'informazione libera e in un nuovo modo di raccontare il vino italiano, sostienici con un euro al mese.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria