Felice Gasperini è il nuovo presidente del Consorzio Vini Frascati

Eletto nella categoria “Imbottigliatori”. Danilo Notarnicola e Emanuele Ranchella i suoi vice


FRASCATI –
Felice Gasperini è il nuovo presidente del Consorzio Tutela Denominazioni Vini Frascati, che rappresenta Frascati Doc, Frascati Superiore Docg e Cannellino di Frascati Docg. Classe 1952, è titolare della Cantina Villafranca – Produttori dal 1909 (RM) e della Tenuta Colle Felice (RM).

È stato eletto dal Consiglio di amministrazione insediatosi il 30 giugno 2019. Alla vicepresidenza sono stati eletti Danilo Notarnicola (riconfermato) e Emanuele Ranchella. Il nuovo Cda è composto in gran parte da figure della precedente gestione. Continua dunque il percorso intrapreso in rappresentanza delle diverse anime di Frascati.

Per la categoria “Produttori” sono stati eletti Francesco Lilli, Emanuele Ranchella, Oreste Molinari, Andrea Evangelisti e Leone Massimo Zandotti. Per la categoria “Vinificatori” Massimiliano Mergè, Lorenzo Costantini e Luigi Fragiotta. Per la categoria “Imbottigliatori” il presidente Felice Gasperini, Mauro Merz, Danilo Notarnicola, Basilio Ventura e Mauro Volpetti.

LE PRIME DICHIARAZIONI
“Il ‘Sistema Frascati’ – evidenzia Gasperini – porta con sé una grande sfida. Il Consorzio ha dimostrato di saperla raccogliere riuscendo nell’ultimo triennio nell’ottenimento di importanti risultati strutturali, nella comunicazione della qualità sempre più alta raggiunta dai vini, nell’impegno per la tutela del territorio, nella diffusione della conoscenza della storicità e della tipicità della nostra produzione”.

Dobbiamo continuare nell’impegno per la valorizzazione del lavoro dei coltivatori – aggiunge Gasperini – che costituiscono una larga base del nostro sistema, affinché ottengano il giusto riconoscimento per l’impegno, la dedizione, e l’importante opera di conservazione e tutela del nostro patrimonio territoriale”.

“L’impegno per il futuro è di continuare a tutelare il parco vigneti esistente e a diffondere la conoscenza dei vini a denominazione Frascati che sono ancora oggi espressione di una storia millenaria, un patrimonio artistico e culturale inarrivabile, un terroir ricco e vitale, e un prodotto che non ha eguali nel mondo”, conclude il presidente del Consorzio.

Il precedente triennio è stato segnato dal Cinquantenario dell’istituzione della Doc Frascati nel 1966, ricorrenza storica che ha concorso a creare il giusto clima di aggregazione per il raggiungimento degli obiettivi comuni.

Il Consorzio di Tutela Vini Frascati fu costituito il 23 maggio 1949 su iniziativa di 18 produttori per regolamentare la difesa dei vini a marchio Frascati. Oggi conta oltre 400 soci, rappresentati da viticoltori, vinificatori e imbottigliatori. Di questo gruppo, 33 cantine rappresentano oltre il 95% della produzione dei vini a Denominazione.

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria