Traminer Aromatico Friuli Grave Doc 2014, Conte Brandolini D’Adda Vistorta

5 out of 5 stars Vini al supermercato e qualità? Un binomio ormai sdoganato se sugli scaffali della Gdo puoi trovare il Traminer Aromatico Conte Brandolini D’Adda Vistorta. Merito del distributore Meregalli di Monza, che oltre a trattare l’Horeca riesce a ‘piazzare’ nella grande distribuzione organizzata veri e propri pezzi da novanta, nel rapporto qualità prezzo. E tale è il Traminer Aromatico, vendemmia 2014, finito sotto la nostra lente di ingrandimento. Nel calice si presenta di un giallo paglierino con riflessi dorati. La carica aromatica è il piatto forte di questo vitigno e il vino si dimostra generoso al naso, molto intenso, fine e complesso. Si spazia dal litchi alla pesca, dall’ananas ai freschissimi fiori di glicine, sino alle percezioni più evolute di frutta sciroppata ed erbe aromatiche (salvia, timo). Spazio anche per le spezie: dal pepe bianco al chiodo di garofano. Al palato, il Traminer Aromatico Conte Brandolini D’Adda Vistorta 2014 è strutturato, di alcolicità calda, secco, rotondo e vellutato. La corrispondenza gusto olfattiva è evidente e ritroviamo pertanto anche in bocca i sentori già riscontrati al naso. Tendente al fesco vivo, per un’acidità spiccata ma ottimamente vestita, si rivela sapido ed armonico. Una volta deglutito, gli aromi rimangono persistenti e intensi, stampati in un palato in cui frutta e spezie convivono in splendida armonia. Vino da bere giovane, al Traminer Aromatico Conte Brandolini d’Adda Vistorta 2014 riconosciamo fra i due e i tre anni di vita sulla cresta dell’onda, prima dell’inevitabile scollinamento delle caratteristiche peculiari del vitigno. Ottimo come aperitivo, si sposa alla perfezione con primi e secondi di pesce, crostacei, molluschi, ma anche con i contorni e i formaggi rigorosamente non stagionati, a pasta molle. La temperatura di servizio è di 10-12 gradi.

LA VINIFICAZIONE
Siamo nel pieno della Doc Friuli Grave, in Friuli Venezia Giulia, dove il vitigno Traminer cresce in un terreno sabbioso ghiaioso. La vendemmia di due diversi vigneti avviene generalmente sul finire di agosto. Il 70% dell’uva subisce 96 ore di criomacerazione. La vinificazione prevede pigiadiraspata, pressatura soffice, fermentazione alcolica in totale riduzione a una temperatura di 16-17 gradi, per 7 giorni. Le uve permangono in vasche di cemento a contatto con le fecce fini per quattro mesi, dove subiscono battonage a cadenza settimanale. L’assemblaggio avviene sul finire del mese di gennaio successivo alla vendemmia, per un totale potenziale di circa 20 mila bottiglie da 0,75 litri. Nel caso della vendemmia 2015, Vistorta comunica di aver già imbottigliato 13.300 bottiglie, nell’ultima settimana del mese di febbraio 2016. I Brandolini amano definirsi “persone aperte e amate”, proprio per la loro “predisposizione naturale a considerare come parte della famiglia, le persone che occupano i ruoli più diversi nell’azienda”. Condottieri al servizio della Serenissima, divennero proprietari nel 1700 dell’incantevole borgo duecentesco di Vistorta e dei suoi terreni. In origine le cantina era ospitata nella barchessa adiacente alla Villa, dove tuttora sono conservate le botti e gli strumenti di un passato antico e glorioso. Dagli anni Ottanta è la pregevole barchessa settecentesca di Cordignano ad accogliere le uve per la vinificazione.

Prezzo pieno: 9,49
Acquistato presso: Il Gigante

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria

Leave a Comment