Cantine Aperte 2018, polemiche in Lombardia. Mtv: “Attenzione alle imitazioni”

Polemiche in Lombardia a poche ore dall’esordio di Cantine Aperte 2018. La delegazione regionale del Movimento del Turismo del Vino avverte i “winelovers” di fare “attenzione alle imitazioni”, “soprattutto in Oltrepò pavese”.

Uno sfogo che l’Mtv Lombardia affida ai social. “Oggi e domani – si legge sul profilo Facebook del Movimento – ci saranno imitazioni enoturistiche che cercheranno di attirare la vostra attenzione, soprattutto nella zona dell’Oltrepo Pavese.”.

“Sono iniziative con nomi e orari simili – prosegue il post – che non coinvolgono le Cantine di Mtv e che tentano o sperano di attingere dal grande pubblico di CantineAperte, da anni un milione di enonauti”.

Un’accusa ben precisa. “Alcune cantine – precisa ancora l’Mtv su Facebook – sono state nel circuito per breve tempo, dimostrando di non condividere gli scopi del Movimento Turismo del Vino Italia. Solo Cantine Aperte è giunta alla 26a edizione. Perchè? Voi lo sapete!”.

IL CASO
Su nostra richiesta il Movimento lombardo, presieduto da Caterina Brazzola, precisa in un messaggio privato quali siano alcune delle cantine sotto accusa. E quali gli eventi “collaterali”, organizzati in concomitanza di Cantine Aperte, senza tuttavia essere nel programma ufficiale.

“Quella del Castello di Stefanago – sostiene l’Mtv Lombardia – che lo ha anche ammesso: ‘Ho scelto il 27 così c’è Cantine Aperte e la gente gira!’. Che poca fiducia in se stessi! Poi ‘Enocuriosi’, evento di 3 cantine, ma solo una aderisce a Cantine Aperte (Luzzano)”.

“Poi Golferenzo, cantine del borgo. E la ‘Merenda del vignaiolo’ che, guarda caso proprio domani fa tappa da Finigeto. Buon Cantine Aperte, quello vero!”, conclude l’Mtv.

Sul sito ufficiale del Movimento del Turismo del Vino Italia è possibile trovare tutte gli eventi aderenti a Cantine Aperte. Ma questa polemica fa davvero bene all’enoturismo, in sè? Per certi versi, sì. Per altri no.

E sottolinea, ancora una volta, quanto il nostro Paese riesca a dividersi sempre, in maniera sistematica, al posto di fare fronte comune. Per un comune obiettivo.

http://www.vinialsupermercato.it/cantine-aperte-tra-dittatura-e-liberta-lettera-aperta-al-movimento-turismo-del-vino/

Dello stesso autore

Altri articoli dalla stessa categoria

Leave a Comment