Chianti, l’export parla francese. E comunica coi giovani con il rebranding del logo

MILANO – Il Chianti cresce nella terra dei grandi rossi: la Francia. E punta alla revisione del logo, utile a catturare l’attenzione delle fasce più giovani di consumatori internazionali, con la “C” che ricorda uno “Smile”. È quanto emerge dalla relazione sulle vendite dei vini rossi toscani in Europa, organizzata ieri dal Consorzio Vino Chianti a Palazzo Mezzanotte, a Milano. La ricerca è stata affidata a Nomisma Wine Monitor. Ad esporla Manuela Savardi, esperta di mercati internazionali. Il quinquennio preso in considerazione è quello 2013-2018. Partendo da dati macroscopici del…

Vai all'articolo

Quei (grandi) bianchi tra i (nobili) rossi: Gavi e Chablis a confronto in Piemonte

GAVI – Distano 695 chilometri, curva più, curva meno. Ma è un attimo ritrovarli vicini, uno accanto all’altro, in quella macchina del tempo e dello spazio che l’uomo chiama “calice”. Si è svolta sabato mattina, nella scenica cornice di Tenuta Villa Raggio a Gavi, la masterclass di confronto tra Gavi e Chablis. A condurla Elise Lemoine, wine educator e Brand Ambassador della Borgogna, assieme a Gianni Fabrizio, tra i curatori del Gambero Rosso. Un ideale viaggio tra le “tappe” che contraddistinguono la denominazione piemontese e quella d’Oltralpe. Obiettivo della masterclass,…

Vai all'articolo

Mosnel, nuova cantina “interrata” in Franciacorta

CAMIGNONE – Mosnel, storica cantina della Franciacorta, cresce e si evolve. Espiantato il vigneto di Chardonnay Brolo del Roccolo, sono stati ricavati 3 mila metri quadrati  interrati di cantina. Tre piani sotto terra, da destinare all’affinamento dei vini, a contatto coi lieviti. A Giulio e Lucia Barzanò, fratello e sorella alla guida di Mosnel, piace definirlo “un nuovo spazio-tempo”. Una culla, nella pancia della terra franciacortina, in cui il trascorrere del tempo dona ai vini il carattere distintivo dell’area spumantistica più nota e rinomata d’Italia. Ma nulla è lasciato al…

Vai all'articolo