Chianti 2021 sul mercato da gennaio 2022: sì di Regione Toscana

Il Chianti 2021 sarà sul mercato da gennaio 2022. Regione Toscana ha accolto la richiesta del Consorzio di tutela, approvando l’anticipo dell’immissione in vendita. Con una delibera, proposta dall’assessore regionale all’Agricoltura Stefania Saccardi, la Giunta toscana ha anticipato di due mesi lo sbarco sul mercato del Chianti, fissandolo al primo gennaio 2022. L’anticipo di due mesi potrà essere adottato in modo volontario da parte delle aziende. È valido per quelle produzioni «che hanno già acquisito le caratteristiche qualitative previste dal disciplinare di produzione» del vino Chianti 2021. Il provvedimento riguarda…

Vai all'articolo

Franciacorta, Bellavista: Vittorio Moretti saluta Mattia Vezzola

Vittorio Moretti saluta Mattia Vezzola, che a fine anno conclude la sua lunga esperienza in Bellavista. «Quarant’anni meravigliosi – commenta Moretti – in cui non solo abbiamo fatto vini straordinari e creato un brand riconosciuto a livello mondiale, ma abbiamo costruito una grande azienda, con persone eccezionali al nostro fianco, supportati da un profondo rapporto di stima e di amicizia che ci lega». «È stato nel 1979 che ho conosciuto Mattia Vezzola – ricorda Vittorio Moretti – nel 1981 la prima vendemmia insieme. Un grande professionista. Uno dei primi a…

Vai all'articolo

No al parco eolico nelle terre del Primitivo di Manduria

Il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria ha invitato i rappresentanti dei comuni dell’areale di produzione e la Regione Puglia a respingere la possibilità di installazione di un mega parco eolico nel territorio della Dop (zona tra Taranto e Brindisi). Il tavolo istituzionale si è riunito ieri sera, martedì 21 dicembre. Sono intervenuti: Francesco Filograno, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria, Gregorio Pecoraro, sindaco di Manduria, Dario Iaia, sindaco di Sava. Era inoltre presente da remoto, per impegni istituzionali già presi, l’assessore regionale all’Agricoltura Donato Pentassuglia.…

Vai all'articolo

Italian Grape Ale, clamoroso: il Bjcp ci ripensa

Il Bjcp (Beer Judge Certification Program) fa marcia indietro e reintegra la definizione “Italian” nella descrizione delle “Italian Grape Ale” (Iga). Con una nuova newsletter a firma del Presidente Gordon Strong il Bjcp, di fatto, ammette la doppia definizione Iga e Ga. ITALIAN GRAPE ALE & GRAPE ALE: DUE TIPOLOGIE DISTINTE Grape Ale has been added to fruit beer. Italian Grape Ale remains unchanged as an Italian style of beer having originated in Italy». La Grape Ale è stata aggiunta alla birra alla frutta. Italian Grape Ale rimane invariato in…

Vai all'articolo

Scoperti in Sudafrica cloni di Chenin Blanc estinti in Loira: la Francia corre ai ripari

Cloni di Chenin Blanc ormai estinti in Loira sono stati ritrovati in Sudafrica, da un team di esperti al lavoro su vecchie viti. La sensazionale scoperta è stata compiuta dal team sudafricano di Old Vine Project, che sta collaborando con il più importante centro vivaistico del Western Cape, Vititec, per la propagazione. Fondamentale il riscontro di InterLoire, l’associazione interprofessionale dei Vini della Loira, che ha confermato come il materiale genetico rinvenuto in Sudafrica sia Chenin Blanc ormai scomparso tra i filari della nota regione vinicola. L’obiettivo comune dei due Paesi…

Vai all'articolo

Cantine di Verona: approvato il primo bilancio dopo la fusione con Valpantena e Custoza

Cantine di Verona ha approvato, durante l’assemblea dei soci tenutasi sabato 18 dicembre, il primo bilancio dopo la fusione per incorporazione di Cantina Valpantena con Cantina di Custoza, avvenuta a luglio 2021. Il fatturato consolidato 2020-2021 è pari a 66.474.670 euro, con una crescita di oltre il 5% rispetto all’anno precedente sullo stesso perimetro. L’utile netto è di 409.668 euro, mentre il patrimonio netto del gruppo veronese ammonta a 29.591.653 euro, in crescita di oltre il 15%. A testimonianza del consolidamento del gruppo. Le liquidazioni dei soci, inoltre, sono aumentate…

Vai all'articolo

Gruppo Branca presente il Bilancio di Sostenibilità e Consapevolezza 2020

Branca International, gruppo del settore delle bevande alcoliche con 12 brand principali ed esportazioni in 160 Paesi, ha pubblicato il Bilancio di Sostenibilità e Consapevolezza 2020. Bilancio che vede, pur nel contesto critico del primo anno della pandemia, il miglioramento di tutti i principali indicatori. «I valori guida attorno ai quali il Gruppo Branca International si è sviluppato sono l’attenzione alle persone, considerate sempre come un fine e mai come un mezzo e l’impegno ad uno sviluppo inclusivo delle istanze sociali ed ambientali», commenta Niccolò Branca, Presidente di Branca International.…

Vai all'articolo