Aigrim: Riaprire al più presto anche la ristorazione al chiuso

«Si apra il prima possibile anche al chiuso, solo per chi ha un vero servizio al tavolo, verificando il rigido rispetto di tutte le regole previste e per le quali le nostre imprese hanno investito ingenti risorse in distanziamento, registrazioni e sistemi di aerazione». A parlare è Cristian Biasoni, vicepresidente di Aigrim (Associazione Imprese Grande Ristorazione Multilocalizzate) commentando il varo del nuovo DL Riaperture. Aigrim registra la grande incongruenza tra le aperture dei ristoranti consentite solo all’aperto e il tollerare di assembramenti pericolosi accompagnati da vendite di bevande e alcolici,…

Vai all'articolo

Assoenologi: «Situazione Covid drammatica per i produttori, servono sostegni»

Assoenologi, nel corso della riunione del Tavolo Vitivinicolo che si è svolta in videocollegamento al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali alla presenza del sottosegretario Gian Marco Centinaio, ha proposto l’attivazione di ulteriori misure di sostegno a favore delle aziende vitivinicole, così da favorire la loro sopravvivenza in attesa del superamento della pandemia e il ritorno alle normali attività economiche. Il presidente Riccardo Cotarella ha sottolineato quanto sia «drammatica la situazione che l’intero comparto, a tutti i livelli, sta vivendo», evidenziando la necessità immediata di correre in soccorso dei…

Vai all'articolo

Yellow Tail e Casillero del Diablo si confermano i brand del vino più noti al mondo

Yellow Tail e Casillero del Diablo , entrambi marchi noti anche in Italia soprattutto grazie alla distribuzione nei supermercati Esselunga, confermano il loro ruolo di Brand del vino più noti al mondo. A rivelarlo è il Global Wine Brand Power Index 2021 di Wine Intelligence Global. Entrambi i marchi hanno mostrato punteggi più bassi rispetto al 2020. Ma la vera novità, o meglio il trend, evidenziato dall’annuale classifica è proprio l’erosione della leadership subita dai primi 15 marchi globali. Jacob’s Creek ha riconquistato il terzo posto nell’Index 2021, soffiatogli da…

Vai all'articolo

Il cavaliere e la dama: Stefano Mancinelli e la sua Lacrima di Morro d’Alba

lacrima di morro d'alba

Sembra uscita da un romanzo di Alexandre Dumas, la storia di Stefano Mancinelli. Una di quelle in cui cavalieri e dame si rincorrono per il reame. Cercandosi e trovandosi dopo mille duelli. La dama di Stefano Mancinelli è un’uva chiamata Lacrima di Morro d’Alba. Nome affascinante. Assieme croce e delizia di un vitigno-vino che deve molto – quasi tutto, direbbe qualcuno – a questo appassionato vignaiolo delle Marche. Un amore scoppiato più di 30 anni fa, nel 1985: «Avevo appena finito gli studi in Agraria a Firenze quando, tornato a…

Vai all'articolo